L’Origine Degli Animali Vertebrati

I vertebrati sono gli animali con la spina dorsale, i pesci, gli anfibi, rettili, uccelli e mammiferi. Lo siamo sempre stati soprattutto interessato ai vertebrati perché questo è il gruppo animale che include gli esseri umani.

Gli sforzi di generazioni di paleontologi vertebrati sono stati ripagati dalla scoperta di innumerevoli fossili spettacolari:

pesci pesantemente corazzati dell’Ordoviciano e
Devoniano, animali terrestri con sette e otto dita, con il dorso di velarettili simili a mammiferi, uccelli mattinieri e dinosauri con piume, rinoceronti giganti, roditori con le corna, mangiatori di cavalli incapaci di volare uccelli e gatti dai denti a sciabola.

Questi fossili ci dicono da dove provengono i vertebrati viventi e ci mostrano scorci mondi diversi che sembrano così bizzarri da sfidare il immaginazione di uno scrittore di fantascienza.

Nonostante tutte queste informazioni accumulate negli ultimi 200 anni, l’origine di vertebrati è oggetto di accesi dibattiti.
Una cosa è chiara dalla biologia degli animali vivi.

I vertebrati sono membri di un gruppo più ampio, chiamato Phylum
Chordata, che include anche i loro parenti viventi più stretti,
animali marini come gli schizzi di mare e gli anfiossi (vedi
sotto).

Queste creature non hanno uno scheletro, ma condividono
altre caratteristiche, come una notocorda, una canna flessibile e resistente che corre lungo la lunghezza del corpo lungo la schiena.

La notocorda nei cordati viventi è generalmente costituita da una guaina esterna di collagene, un tessuto connettivo fibroso resistente che racchiude spazi turgidi e pieni di liquido.

Anche i cordati invertebrati hanno Blocchi muscolari a forma di V (miomeri) lungo la loro lunghezza corpo.

La domanda sull’origine dei vertebrati si allarga quindi per includere l’origine dei cordati.

Considerati più ampiamente, i vertebrati sono un ramoscello minore nel “Albero della vita” (Figura 1.1). È comune pensare al maggiore divisioni della vita come animali, piante, protisti e semplici organismi classificati ampiamente come batteri e virus.

Però, studi molecolari a partire dagli anni ’90 (ad esempio Woese, 2000; Wolf et al., 2002) hanno dimostrato che le divisioni fondamentali erano tra Batteri, Archaea ed Eukaryota.

Le piante familiari, gli animali e i funghi sono membri di Eukaryota, tutti diagnosticati dal complesso cellule con un nucleo legato alla membrana e la presenza primitiva di mitocondri.

All’interno di Eukaryota ci sono vari protisti
i gruppi, così come le piante, i funghi e gli animali, e naturalmente i vertebrati sono animali.

Tra gli animali lo è sempre stato presume che gli accordi siano strettamente correlati agli emicordati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *